Camilla Remondina
Curatrice e responsabile dell’amministrazione

 

Nata nel 1995, Camilla Remondina è una curatrice che presta una particolarmente attenzione al pubblico medio.

I suoi progetti mirano, infatti, a far sentire il pubblico a proprio agio nei musei, portando questi fuori dalla loro sede convenzionale per avvicinarli alla vita quotidiana, per raggiungere questo obiettivo, il suo interesse si rivolge ad installazioni immersive e/o multisensoriali capaci di coinvolgere.

Nel 2018 fonda il collettivo curatoriale ACME Art Lab con Alessia Belotti e Melania Raimondi, volto a valorizzare e divulgare l’arte contemporanea mediante progetti espositivi, performance, laboratori didattici, conferenze ed altri eventi artistici, mettendo in risalto artisti emergenti e/o poco conosciuti. Dal 2017 collabora attivamente e si occupa della Segreteria Scientifica dell’Archivio Antonio Scaccabarozzi (Milano).

Tra le recenti esperienze curatoriali: Transient, personale di Antonio Scaccabarozzi, Spazio contemporanea, Brescia (2019), inserita nel circuito di Meccaniche della Meraviglia 13, manifestazione attiva sul territorio bresciano da tredici edizioni volta a valorizzare spazi solitamente chiusi al pubblico.

Camilla è laureata in Didattica dell’Arte per i Musei e si sta specializzando in Comunicazione e Didattica dell’Arte all’Accademia di Belle Arti SantaGiulia di Brescia.